L’utilizzo dei social media tra i giovani

Nel ventunesimo secolo, ormai, l’uso dei social media, come Instagram e Facebook, è ormai diventato indispensabile, soprattutto fra gli adolescenti. Quest’ultimi riescono anche a “abusarne”, sottovalutando altre attività come leggere un libro o, addirittura, studiare.

Questi social network hanno molti lati positivi, ma anche lati negativi. Un lato positivo può essere assolutamente l’interazione sociale che, col scambiarsi messaggi via chat privata o col vedersi nella realtà, è molto frequente. I lati negativi, però, non vengono a mancare: il contro più evidente è sicuramente il cyberbullismo, ovvero l’insultare tramite messaggi sui social. Un altro lato negativo è anche il fatto che, dopo un esagerato uso dei social network, l’adolescente è molto suscettibile e tende a comportarsi in modo irrascibile nei confronti delle persone che gli stanno intorno.

Ultimo, ma non meno importante, contro di questi social media è sicuramente l’insonnia: quasi la maggior parte dei giovani rimangono svegli fino a notte inoltrata per passare tempo davanti al telefono o davanti al computer; principalmente per parlare con i propri amici poi dormire, per poi risvegliarsi tardi la mattina seguente.

Ora, nonostante i social siano stati presi come un aspetto negativo per i giovani , quest’ultimi li considerano un pò come una via di sfogo, tramite pagine instagram, dette anche “spam”, o anche tramite la visione di video su Youtube che divertono sia adolescenti ma adesso anche i ragazzini.